La villa e il giardino

La villa e il giardino

Condividi

Collocata all’ingresso del paese di Grosio, in pieno centro storico, Villa Visconti Venosta deve il suo aspetto attuale al Marchese Emilio che, sul finire dell’Ottocento, volle ristrutturare l'antica casa di famiglia per i suoi soggiorni valtellinesi. Il Marchese acquistò inoltre i terreni circostanti per creare il vasto parco, ricco di begli alberi secolari, oggi pubblico. Una siepe di biancospino e un'alta cinta muraria garantivano un tempo riservatezza alla famiglia che veniva a trascorrere qui l'estate.

La Villa si presenta oggi in tutta la sua sobria eleganza; ha una struttura a U con un corpo centrale in stile rinascimentale con portico sormontato da un grazioso loggiato e due ali che racchiudono la corte. L'ala sinistra, più antica, venne saccheggiata e incendiata nel 1620 e poi ricostruita per volere del gesuita Marcantonio Venosta sul finire del XVII secolo; l'ala destra è più moderna, frutto dei rifacimenti voluti dal Marchese Emilio.

La villa ospita oggi la Biblioteca civica e il Museo che occupa il primo piano, quello nobile abitato dai marchesi, e, nell’ala ovest, il secondo piano un tempo riservato alla servitù.

Condividi

Scopri di più